Centro Interculturale per l'incontro e la convivenza tra differenze

Officine Gomitoli

Il progetto B. Es.T

Officine Gomitoli

Il Centro Officine Gomitoli, della cooperativa sociale Dedalus, promuove opportunità sociali e personali per gli adolescenti e i giovani migranti e italiani del territorio che vivono nel territorio locale, creando un luogo capace di diventare riferimento stabile per la realizzazione di attività di eccellenza a carattere educativo, artistico e formativo e per l’offerta di spazi permanenti di socialità e incontro.

Le diverse attività sono organizzate in “officine” riconducibili ad aree tematiche a loro volta declinate in servizi, attività specifiche e laboratori permanenti e possono essere così elencate: officina delle relazioni, delle culture e delle differenze; officina dei diritti e della cittadinanza; officina della creatività tecnica/artistica/culturale; officina della scuola e della comunità educante; officina delle competenze, della formazione e del lavoro.

In particolare attraverso il progetto B.Es.T intende sviluppare e promuovere l’empowerment sociale di giovani con background migratorio, la loro partecipazione al dibattito pubblico sulle questioni di policies che li riguardano e la possibilità di esprimere e portare i propri bisogni e le relative proposte. Ciò tramite la nascita/implementazione di una rete di collaborazione tra attori del terzo settore che operano in Italia e in Europa per facilitare/promuovere il protagonismo dei/delle giovani e lo sviluppo delle competenze interculturali degli educatori/operatori professionali e pari che operano con giovani con background migratorio. B.ES.T si articola attraverso diverse realtà presenti in tutta Italia, in particolare tra Campania, Liguria, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Sicilia.

Attraverso l’adozione di metodologie basate su riflessione teorica, attività formative/laboratoriali e applicazione concreta delle metodologie di promozione dell’attivismo civico interculturale osservate durante visite-scambio sul territorio nazionale, il progetto intende valorizzare pratiche aggregative ed espressive innovative che mettono in luce le diversità del mosaico culturale italiano nelle quali i più giovani sono protagonisti.